Un progetto di Pam Panorama
AREA GENITORI login · registrati
AREA INSEGNANTI login · registrati

< torna indietro

La sorpresa dei numeri

La sorpresa dei numeri

Filippo, detto Filo, è un bambino di 8 anni pieno di “perché” ed è il protagonista del romanzo di Anna Cerasoli La sorpresa dei numeri. Viaggio nella matematica simpatica.

Filo non è un genio, è un bambino normale alle prese con i problemi di tutti i bambini: lavarsi, giocare, fare i compiti, scambiare figurine con i compagni scuola. Uno dei suoi punti di riferimento è il nonno, professore in pensione: Filo, nella sua logica, cerca di sfruttare tutte le conoscenze del nonno per risolvere alcuni dei suoi quesiti o capricci, come capire come vincere al totocalcio, come riuscire a saltare la doccia, come creare linguaggi cifrati per il suo club.

E saggiamente il nonno approfitta delle situazioni che ogni giorno si presentano per trasmettere pillole di saggezza matematica.

È il compleanno della mamma, Filo e il nonno si mettono a preparare la torta e tra gli ingredienti si trova tanta matematica: teglie rettangolari e tonde, perimetro e area, fagioli secchi e griglie. E se non basta, per trovare l’area del cerchio si prende un centrino tondo della bisnonna, lo si taglia con le forbici e si ottiene un triangolo di fili!

Con astuzia e ironia, il nonno ricorre alla matematica anche per far fronte alle piccole lotte domestiche con Filo. Per convincere il nipote a lavarsi, data la sua avversione per acqua e sapone, il nonno gli parla della crescita esponenziale dei batteri, mettendo insieme diagrammi ad albero, calcolo combinatorio e probabilità.

Lo zio Mauro ha piastrellato il bagno facendo disporre le piastrelle in diagonale: "Vedi che le mattonelle della parete non combaciano con quelle del pavimento? Forse può sembrarti un fatto insignificante, ma è proprio a causa di ciò che si è consumata una tragedia." Quale tragedia? si chiede Filo: "Avrà litigato con il piastrellista!".

Le storie di Filo sono raccontate con leggerezza e chiarezza, pur portando con sé argomenti molto complessi! I protagonisti ci dimostrano con fatti concreti come la matematica non sia qualcosa al di fuori della realtà, come in molti la vedono, ma immersa nella quotidianità più di quanto si immagini, addirittura presente in ogni ambito, come il nonno dimostra abilmente al piccolo Filo.

Un libro semplice, chiaro e frizzante, adatto ai lettori di ogni età, e ricco di spunti curiosi da riproporre ai nostri bambini, seguendo la lunga serie di esempi del nonno!

La matematica può davvero essere… simpatica!